Come scegliere la coppetta

Nel corso della mia vita da coppetta-addicted spesso mi sono ritrovata a consigliare alle ragazze la taglia, la consistenza, la forma di una coppetta. Ne abbiamo parlato in qualche recensione, ma non mi ero mai espressa in maniera specifica.

Buongiorno a tuttE 😛 e buona festa della Repubblica!! 

Come qualcuno di voi saprà, io ho un canale su Youtube in cui recensisco coppette mestruali. 🙂 Qui la categoria del blog con tutte quelle che chiamo recensi-coppette.

Non molto tempo fa, in uno dei gruppi Facebook di cui faccio parte, ho aiutato una ragazza con un commento cui ho dedicato molto tempo e attenzioni, quindi ho deciso che avrei usato quel testo come spunto per un nuovo articolo. Praticamente ho fatto copia e incolla e l’ho sistemato. 😛

Allora. La frequent answer che viene posta è: Quale coppetta devo prendere?

 

Vorrei fare un preambolo, io ho, da poco, 23 anni, quindi tutto ciò che ho detto nelle mie recensioni, a parte alcuni momenti didattici, è “puramente” soggettivo, nel senso che nelle mie recensioni ho parlato delle MIE esperienze – cui ho aggiunto qualche informazione importante che tutte dovrebbero conoscere. Perché dico questo? Dico questo perché questo articolo si basa sulle informazioni che io ho imparato e che secondo me potrebbero essere decisive nel corso di una scelta importante com’è quella della coppetta mestruale. Quando ho scritto questi suggerimenti tramite commento al post di cui parlavo prima, mi è stato detto che queste dritte sono giuste e valide, ma forse manca qualcosa per quanto riguarda la categoria delle donne mature/ mamme. Ecco, purtroppo non essendo ancora mamma, e non considerandomi ancora facente parte della categoria delle donne adulte, vi anticipo che probabilmente oltre alla lettura di questo mio articolo, se siete appunto una mamma o una donna adulta, dovrete rimboccarvi le maniche e cercare ancora. Magari un giorno mi informerò meglio e creerò un articolo per approfondire, però oggi mi concentro su un target di ragazze giovani, che tra l’altro sono le maggiori fruitrici dei miei articoli. <3

 

Ci siamo. Cosa devi considerare quando conosci la coppetta mestruale e decidi di volerla comprare?

 

  • Devi scegliere in base a questi tre fattori: 1) all’età, 2) al fatto se hai partorito o meno per via vaginale e 3) in base allo stato del pavimento pelvico.
  1. Età. Se hai meno di 25-30 anni potresti optare per una taglia piccola. Viceversa per una grande.
  2. Se hai partorito per via vaginale anche prima di 25-30 anni MOLTO probabilmente necessiterai di una taglia grande. Se hai fatto il cesareo MOLTO probabilmente necessiterai di una taglia piccola.
  3. Pavimento pelvico. Fai un test per capire se ti serve rigida o morbida. Hai presente la ginnastica di kegel? Stringi i muscoli del pavimento pelvico (quelli che usi per trattenere la pipì) ma senza stringere gli addominali. Riesci a tenerli contratti per più di 10 secondi? Se sì, ti serve la coppetta tonica, se no opterai per una morbida. Se quando starnutisci perdi goccioline di pipì molto probabilmente hai un pavimento pelvico rilassato, quindi prendila morbida o mediamente morbida.

Se, per sbaglio, invece di una taglia piccola hai comprato una taglia grande, capisci che non è adatta perché ti capita che non si apra bene nella vagina. Se viceversa invece di una grande hai usato una piccola perderai flusso come se non avessi la coppetta, perché la coppetta, appunto, non riesce ad arrivare alle pareti del canale vaginale, ad aderire e quindi a fare il sottovuoto.

Se invece della coppetta rigida, ne prendi una morbida avrai problemi a farla aprire, sarà poco scattante e non farà il sottovuoto. Se viceversa invece di una morbida ne prendi una rigida avrai la sensazione che la vagina voglia sputarla fuori… 😀

Credit: Parlaredaltro.it

 

  • Voglio portare alla tua attenzione una piccola classificazione di marche che io ho provato e che mi sento di nominare, perché le ho trovate molto valide.

Per un pavimento pelvico rilassato: Organicup, Meluna, Si-bell

Via di mezzo: Mamicup, Lenacup, Farmacup

Per un pavimento pelvico molto tonico: Yuuki

  • Ora c è una questione un po’ più complicata: la capacità.

Se hai un flusso abbondantissimerrimo te ne serve una capiente, ma non basarti su quanto ti sembra abbondante il sangue sull’assorbente, perché sull’assorbente sembra sempre tantissimo, poi magari sono 10ml, che è nemmeno mezza coppetta. Tra le grandi ci sono le Meluna XL, Si-bell L, Mamicup L, Yuuki 2, Organicup B. Queste coppette arrivano oltre i 25ml. Se producete 25ml di sangue ogni 10 ore o in meno tempo avete un flusso abbondante.

Se il flusso è medio scarso puoi anche prendere quelle da meno di 25ml: ci sono in farmacia le Lybera o Ecocup ( queste due sono la stessa coppetta con nome diverso) che sono anche medio rigide, oppure Yuuki 1, Mamicup M.
Una coppetta che secondo me va bene a tutte è la Mamicup, che anche se morbida ha un anello rigido scattante e si apre facilmente. Poi ovviamente devi scegliere la misura giusta, se grande o piccola, in base alle tue esigenze.

Personalmente, io, alle giovanissime consiglio sempre le Yuuki e alle piu mature Si-bell. 🙂

 

  • A questo punto ci sarebbe da valutare la cervice, o collo dell’utero.

E’ una sporgenza che si trova all’interno del canale vaginale, in fondo, che somiglia alla punta di un naso un po’ viscida e, se ci fai caso, è come una ciambella con un foro molto stretto.  Devi considerare anche questo valore perché, durante l’intera durata del ciclo (il ciclo è “il mese”, non le mestruazioni), molte donne si accorgono che la cervice raggiunge altezze diverse: all’inizio delle mestruazioni potrebbe abbassarsi tantissimo, così tanto che riesci a raggiungerla col dito infilando solamente una falange e mezzo dall’imbocco delle piccole labbra; dopo la fine delle mestruazioni si risolleva e torna in fondo. Personalmente la mia cervice dispettosa si abbassa tantissimo fino a rubare metà capacità della coppetta: ci si tuffa praticamente dentro.

Credit: Coppetta-mestruale.it

Ebbene, tu devi capire se durante le mestruazioni (=il periodo in cui usi la coppetta, no? Quindi purtroppo devi fare questo esperimento durante le mestruazioni) la cervice sta molto vicina all’ingresso, se sta a un’altezza media o molto più su. La problematica importante si pone se la cervice si trova molto in basso, perché in quel caso non tutte le coppette hanno una lunghezza compatibile con canali vaginali corti. Quella è una situazione purtroppo problematica, appunto, perché probabilmente dovrai provare più di una coppetta per capire quale sia la più adatta. In ogni caso online ci sono delle tabelle molto utili che ti mostrano tutte le dimensioni delle coppette più famose. Te ne lascio una qui.

Credit: Violetab.com

Dovresti tener conto dell’altezza della coppetta. Ovviamente senza trascurare il diametro dimenticandoti la questione del primo punto (età, parti, pavimento pelvico). Sappi che ne esistono alcune con delle forme molto particolari, come la FemmyCycle nella variante Low Cervix, che potrebbero interessarti.

 

Vi lascio un altro interessante articolo che riguarda i gambetti delle coppette.

 

Io credo d’esser stata abbastanza completa e d’aiuto.

Fatemi sapere se ci sono delle correzioni da parte vostra, delle imprecisioni da parte mia, o se avete bisogno di qualche altra dritta. Cerco di rispondere sempre a tutti.

Mi rendo conto che spesso sono più facilmente fruibili i video o le foto, piuttosto che gli articoli sui blog, infatti ricevo molti più commenti su Youtube o Instagram piuttosto che qui sul blog… Penso sempre più spesso che dovrei prediligere la forma del video per trasmettere i contenuti di cui parlo qui sul blog… Siamo pigri, lo so, ma in forma scritta c’è più possibilità di essere precisi, non credete? Magari fatemi sapere cosa ne pensate.

Grazie per esser passati di qua, spero che questo articolo vi sia stato d’aiuto! <3

Alla prossima!

Fai conoscere la tua opinione!