Recensione prodotti Benecos #2

Benecos è un’azienda produttrice di cosmesi ecobiologica molto economica. Tempo fa avevo espresso la mia opinione in proposito di alcuni prodotti di make up per gli occhi; oggi vorrei completare le review dei prodotti Benecos in mio possesso.

Buona giornata a tutti!

Poco meno di un anno fa ho recensito i primi prodotti di Benecos che ho acquistato: si trattava di alcune matite occhi, matita sopracciglia, un eyeliner e un mascara, e parte di questi non aveva ricevuto una recensione esattamente positiva… Nonostante ciò non ho smesso di acquistare articoli di questo marchio.

In concomitanza con la mia analisi armocromatica ho trovato sui gruppi Rossetto & Merletto delle liste con articoli di make up divisi per ogni stagione, per questo due su tre articoli contenuti in questo post sono stati acquistati da me per quella che chiamerei “necessità armocromatica” 😛 .

 

Bando alle ciance. Iniziamo con le review!

  • Crema Mani Sensitive. Non ricordavo in che ordine ho acquistato questa crema, sinceramente. Fatto sta che l’ho riposta in qualche borsa e ritrovata da poco tempo, quindi è praticamente nuova! Mentre scrivevo sono andata a cercare con la lentina nel blog, e ho trovato qui le prime impressioni, facendomi una risata: “Questa crema è molto scivolosa: speravo fosse più pesante e lenitiva, essendo per pelli sensibili. Comunque la sensazione di protezione è adeguata. Il formato piccolo, il prezzo e la velocità di assorbimento la rendono un immancabile prodotto da borsetta”.
  • Rossetto Catwalk. Questo è stato il rossetto della mia laurea <3 . Ma iniziamo dal principio! Ho acquistato questo rossetto su Bioalchemilla, e la prima volta che l’ho usato l’ho trovato un po’ precario, nel senso che mi è parso leggermente debole, morbido, tendente a infilarsi nelle pieghette della pelle intorno alle labbra. Ho poi cambiato idea: non lo so, forse Catwalk si è offeso, ma il giorno della laurea si è comportato abbastanza bene. In poche parole, non si è infilato nelle pieghette perché ho contornato le labbra, a parte con il fondotinta, con la matita Ghost di Nabla, cioè un pastello trasparente che serve principalmente a segnare il contorno delle labbra per impedire che le tinte vaghino per la faccia. 😀 Per quanto riguarda la debolezza del colore posso dire che ho recuperato colorando le labbra con una matita per le labbra prima di passare il rossetto. Per quanto riguarda la morbidezza… purtroppo non sono riuscita a trovare un rimedio: il giorno della laurea avevo tutto il rossetto sui denti. 😛 In generale, è un rosso profondo, che non invecchia, carico, lucido, non a lunga tenuta e transfer (quindi bisogna star attenti ai vestiti o a dare i baci), che si tira via con poco (soffiando il naso, mangiando). Generalmente mi piacerebbe trovare una tinta labbra che resti fissa e no transfer sulla bocca senza dovermi preoccupare di star lì a ritoccarla in continuazione; detto ciò, al contrario di come si potrebbe pensare, non trovando la tinta da sogno, quando so che devo baciare, pranzare ecc, anziché usare i rossetti a lunga tenuta preferisco usare rossetti “poco impegnativi” come questo, nel senso che, quando devo mangiare posso tirarlo via completamente con un fazzoletto e rimetterlo nuovo di zecca subito appena finito. Quindi per me è sì, mi piace e lo consiglio vivamente!
  • Blush Toasted Toffee. Questo blush è diventato il mio blush abitudinario. In realtà anche questo è presente sul mio viso nella foto della laurea qui sopra, ma non si vede perché, non so bene per quale motivo, il mio viso mangia i blush e questi diventano quasi invisibili. … E giustamente mi sembra pacchiano abbondare col blush rischiando che mi vengano le guance marroni. Sopratutto con questo Toasted Toffee, che non è propriamente rosato, anzi è quasi un terracotta (toasted toffee is the english for caramello tostato). Si trova all’interno di una cialdina di polvere compatta, si preleva e distribuisce facilmente sia con le dita che con un pennello angolato adeguato. Voglio soffermarmi sul fatto che questo blush non è delicato, è abbastanza pigmentato e se su di me il colore si annulla non vuol dire che succeda la stessa cosa anche a voi: su di me si annullano anche i blush minerali di Neve Cosmetics o gli altri che ho provato in vita mia. E’ proprio una caratteristica del mio colorito e della mia pelle, comune anche a tante altre colleghe di stagione armocromatica (autunno profondo).

 

Questa sessione di recensioni è stata decisamente migliore rispetto alla precedente. 😛 Tanto meglio!

Ringrazio voi che siete tornati qui per farvi un’idea sui vostri prossimi acquisti,

… E niente! Ci vediamo presto con qualche altra recensione!

Alla prossima!

Fai conoscere la tua opinione!