Rimedio naturale per capelli secchi

Qualche giorno fa ho provato per la prima volta una ricetta semplicissima che ci permette di creare un gel idratante con l’amido di mais.

Ciao a tutti! Spero abbiate trascorso delle serene giornate natalizie e che abbiate mangiato tutti tanto quando me. D:

Qualcuno di voi avrà notato un errore nella pubblicazione dell’articolo di oggi. Purtroppo vi ho anticipato che vi parlerò di una Lootcrate a breve, solo che si è pubblicato l’articolo privo di video review, che non ho ancora registrato per via del fatto che la Lootcrate non mi è ancora arrivata. Pazienza, vedrete la review completa tra qualche tempo. La attendo ormai da due mesi e Poste Italiane sta ritardando moltissimo per via del sovraccarico di pacchi che arriva che non riesce ad essere smaltito per tempo.

 

Voglio rimediare però parlandovi oggi di un rimedio naturalissimo, semplice semplice, per curare i capelli secchi.

Questo rimedio, come dicevo in intro, è composto da un ingrediente facilissimo da trovare in tutti i supermercati nel reparto per la preparazione dei dolci: si tratta dell’amido di mais.

Questo articolo vi fornirà dunque la ricetta del cosiddetto GEL ALL’AMIDO DI MAIS o anche GAM, come troverete spesso in giro in rete.

Ecco a voi la ricetta.

  • Ingredienti.

Ovviamente le dosi non sono fisse e potranno essere modificate in base alla vostra quantità di capelli o alle vostre necessità moltiplicando la dose originale.

Abbiamo bisogno, per  applicare questo gel su tutte le lunghezze di una chioma di lunghezza media, scusate i giochi di parole, di:

  1. Un cucchiaio abbondante di amido di mais, e
  2. 200ml di acqua (per ogni cucchiaio di amido). Questa misura corrisponde generalmente a un tradizionale bicchiere di plastica pieno.

Tutto qua.

  • Procedimento.

Bisogna versare questi due ingredienti in un pentolino, è indifferente metterne prima uno e poi l’altro. La soluzione non è omogenea ma l’acqua si presenta colorata di bianco e somiglia quasi al latte. Accendere il fuoco.
Ora, abbiamo due versioni del procedimento, con lo stesso risultato: una lenta e una rapida.screenshot_2016-12-27-14-27-34_wm.jpg

1. Se siete sbadati e spesso le ricette che seguíte vi vengono una chiavica, scegliete la versione lenta. Essa consiste nell’impostare il fuoco lento (al minimo) e mescolare perennemente PIANO amido e acqua per circa un quarto d’ora. In questo modo riuscirete a tenere sotto controllo la formazione di gelatina che, addensandosi gradualmente, avrà piano piano omogeneamente la stessa consistenza.

2. Se siete già più avanzati “in cucina” e riuscite a organizzarvi anche in tempi brevi, potete scegliere la versione rapida. Questa consiste nell’impostare il fuoco alto sotto al pentolino, e nel mescolare energicamente, ma comunque delicatamente, l’amido e l’acqua per 5 minuti o anche meno.

Risultato finale. Al termine di entrambi i procedimenti, lento o rapido, dovremmo aver ottenuto una gelatina bianca o traslucida. Le tempistiche dette sono ovviamente soggettive, in ogni caso il composto risulta molto denso e per niente liquido.

 

Se avete messo troppa acqua dovete rimediare aggiungendo quanto basta di amido. Ma comunque l’acqua evapora, se il composto è liquido potete tenerlo sul fuoco per qualche altro minuto, e vedrete che si addenserà.

Una volta spento il fuoco, il composto deve raffreddarsi prima di poter essere utilizzato. Sappiate che raffreddandosi si addenserà ancora di più.

 

20161225_004322_wm.jpgUna volta freddo, questo gel all’amido di mais può essere usato in vari modi, non solo sui capelli. È un gel idratante a tutti gli effetti, può essere usato sulla pelle secca o addirittura come lubrificante. Sui capelli può essere usato come:

  • Impacco idratante, quindi POST SHAMPOO, al posto del balsamo (potreste aver bisogno del balsamo per districare i capelli successivamente al risciacquo del gel),
  • Come leave in, sui capelli ancora umidi prima dell asciugatura – applicato senza risciacquo,
  • Come styling, sui capelli asciutti in minime quantità per idratare, proteggere dagli agenti esterni, prevenire le doppie punte e ridurre il crespo,
  • Per mescolarci le erbette al posto della sostanza liquida prima di applicarle. E così via.

Se vi avanza non buttatelo: potete congelarlo nei contenitori per il ghiaccio, in modo tale da recuperare e scongelare il cubetto che vi serve quando vi serve (quindi potreste anche prepararlo al fine di congelarlo e averne sempre una dose già pronta).

 

20161224_130525_wm.jpgL’effetto finale sui capelli dopo un uso regolare dovrebbe essere costituito da miglioramento della qualità del fusto, ridotta formazione di capelli sfibrati, riduzione di crespo e nodi. Capello idratato, quindi più dissetato, sano e lucido.

Questo è un impacco idratante, a base di acqua, e non nutriente. Vi parlerò di questa distinzione in un altro articolo.

 

Ovviamente questo è un rimedio naturale per capelli privi di tracce di siliconi, i quali compongono una barriera e non permettono a questa idratazione di agire. Per contro, il gel all’amido di mais potrebbe essere un buon modo per contrastare la secchezza e la ribellione dei capelli durante o dopo la disintossicazione da siliconi, visto che una volta rimossa la guaina siliconica i capelli si mostrano per quello che sono davvero, nudi, e quindi spesso secchi e spenti.
Spero che questo possa essere il rimedio naturale che vi mancava, il rimedio che cercavate. E ovviamente spero che questo articolo possa essere d’aiuto, come sempre.

Grazie per aver fatto affidamento sulle mie parole,

Ci vediamo nel prossimo articolo prima di Capodanno!!

Fai conoscere la tua opinione!