Si può rigenerare un vecchio Invisibobble?

Un Invisibobble è come un caro amico. Abbandonare un caro amico è sempre drammatico. Dover cedere con rassegnazione al cambio dell’Invisibobble è tragico… ma c’è un metodo per farli tornare alla forma originaria!

Buongiorno gente!

Vi siete ritrovati anche voi delusi, tristi, rassegnati, in preda a crisi di pianto… solo perché l’Invisibobble era invecchiato, faceva due volte il giro attorno al polso, non reggeva più i capelli come una volta?

Vi svelo un segreto. L’elastico che vedete adagiato sul tulipano del mio giardino e quello che indosso al polso nella foto qui a fianco sono lo stesso Invisibobble: al polso nel momento in cui pensavo quasi di doverlo buttare, sul tulipano nel momento successivo alla rigenerazione!

 

E’ vero, non si tratta della nuova stagione di Doctor Who: gli Invisibobble possono essere ristretti dopo un’annata dignitosa seguendo un metodo cui avevo accennato nell’articolo in cui li recensivo, lo trovate qui.

Vi avevo accennato che mi ero accorta per caso che il calore mi avesse ristretto l’elastico che avevo dimenticato in macchina la sera precedente. Le migliori scoperte avvengono per caso!

In un secondo momento ho avuto modo di confrontarmi con altre ragazze nel gruppo FB a tema capelli che gestisco, e ho potuto confermare che questa è una operazione “ufficiosa” che viene messa in atto abitualmente dalle persone. Ora, sarò ignorante io, e magari per voi questo articolo sarà scontato, però per me è stata una scoperta sensazionale!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Magari dalle foto nello slideshow qui sopra vi sarete identificati in me: uso praticamente l’Invisibobble ogni giorno, per ogni pettinatura (casual-casalinga), quindi quando un Invisibobble si slabbra e deforma si verificano scene di panico semplicemente perché un pacchetto da 3 elastici originale costa tipo 5€ e, per di più, sono prodotti non facilmente reperibili nella stragrande maggioranza delle città italiane. Si possono acquistare infatti solo tipo nelle bioprofumerie, negli shop online e forse in pochi altri negozi specifici. Certo, ne esistono diverse varianti in commercio, nei negozi cinesi, nei negozi di articoli per la casa, vicino alle casse dei negozi di vestiti tipo Zuiki, OVS et similia… Ma come dicevo anche nell’articolo di review, solo gli originali sono veramente buoni e portano a termine perfettamente la promessa di 1) non strappare i capelli, 2) non tirarli, 3) non far venire mal di testa, 4) non lasciare il segno sui capelli quando li sciogliamo.

Vi svelo un altro segreto: su Aliexpress c’era un venditore che vendeva in lotti da 6 pacchetti di Invisibobble quasi esattamente identici agli originali (il quale in realtà scriveva 5 pacchi nella descrizione ma ne inviava sempre 1 in omaggio) a un prezzo irrisorio, che variava in base agli sconti periodici, però se con 5€ comprate un pacchetto di elastici originali, su Aliexpress con 5€ ne avreste avuti sei……… e insomma tutto ciò per dire che io li ho comprati e, ahimé, tirano i capelli, non scorrono sulla chioma senza arrotolarsi e strappare. Si percepisce che è un materiale/una plastica diversa. Continuo comunque a usarli, perché sono molto simili agli originali, devo solo stare più attenta quando sciolgo i capelli per non farli rimanere impigliati. E niente, purtroppo l’articolo ora come ora risulta non disponibile, forse il negozio ha chiuso o il negoziante ha smesso di venderli. … Vi lascio la descrizione e le battute che ci eravamo scambiati in chat. Arrivarono in circa dieci giorni lavorativi dall’Asia con ePacket. #sapevatelo


 

In tutto ciò ancora non vi ho spiegato COSA effettivamente BISOGNA FARE per far tornare i nostri Invisibobble vecchietti dei bei giovanotti aitanti. Ecco, dovete semplicemente sottoporli a una fonte di calore. Personalmente mi è capitato di dimenticarli in macchina chiusa sotto al sole cocente di mezza estate, di lasciarli sulle pentole mentre cucinavo… ma il metodo migliore, che si è rivelato il più efficace tra tutti è: l’acqua di cottura della pasta.

E’ semplicissimo:

  1. Nel momento in cui dovete scolare la pasta nel lavandino della cucina posizionate il vostro Invisibobble da rigenerare in un pentolino vuoto;
  2. Mentre state buttando l’acqua nel lavandino state attenti a riempire con l’acqua bollente anche il pentolino con l’Invisibobble;
  3. Mangiate con calma e lasciate l’Invisibobble dentro l’acqua cocente per più tempo che potete.

Tutto qua. Già dopo mezz’ora l’elastico si sarà ristretto della giusta dimensione in cui entra al polso senza stringere, quindi non ritorna strettissimo come nello stato in cui si trova nuovo all’interno della confezione di plastica. Il mio consiglio sarebbe quello di lasciarlo nell’acqua calda per qualche tempo, fino a che l’acqua non si sia completamente raffreddata. In questo modo il calore lo terrà ristretto, e il fresco fisserà la forma.

Se lo prendete e lo usate ancora caldo, il calore che normalmente ne modifica la forma la ri-modificherà in base alla nuova deformazione che gli avrete dato. Logico, no? Quindi lasciatelo riposare e dimenticatevelo per una mezza giornata. Quando lo toglierete dall’acqua dovrete cercare di mantenere la calma e di reprimere la voglia di usarlo subito, così lo lasciate un attimo tranquillo a fissarsi per bene nella sua nuova (vecchia) forma. 😛

Ecco fatto, avete un Invisibobble rigenerato a più o meno due settimane di vita.



 

Devo dirvi la verità: l’elastico ritornerà abbastanza velocemente alla forma “deforme” che aveva prima della rigenerazione, perché ormai si è slargato, però conoscendo questo metodo per rigenerarlo, potrete ringiovanirlo tutte le volte che vorrete, o tutte le volte che farete la pasta, in pratica. LOL

Solo coi nuovi Invisibobble💘 👉www.vesd94.com

A post shared by Veronica Pezzola (@vesd94) on

 

Io come sempre spero che questo mio articolo vi possa essere d’aiuto,

Fatemi conoscere le vostre opinioni, se conoscevate già questo trucchetto o se ne conoscete addirittura di migliori.

Grazie per la visita!

Ci rivediamo presto XOXO