10 Tips per applicare le ciglia finte

Ho pensato di raccogliere in questo post, come nell’elenco dei 10 tips per l’henné perfetto, una serie di tips per principianti per applicare le ciglia finte in maniera (quasi) perfetta.

Buonsalve lettori! Come dicevo nell’intro, in questo articolo vi elencherò una serie di trucchetti che ho raccolto ed elaborato nel periodo della mia esperienza con le ciglia finte.

Innanzitutto devo dire che io ho utilizzato le ciglia di Essence, acquistate a pochi euro da OVS, con l’uso della colla in dotazione nella confezione. Magari potrei fare una piccola recensione, se vi interessa. Lascerò nell’articolo qualche immagine delle ciglia indossate praticamente sui miei occhi.

Non sono un’esperta, però quando mi fisso con qualcosa cerco informazioni ovunque. Siccome finora non ho visto nessun articolo del genere, che racchiudesse tutti i suggerimenti che sono stati utili a me, ho deciso di scriverne uno io. Questa lista quindi si basa sui consigli che ho raccolto in giro su Youtube e che sono stati funzionali per la mia esperienza, insomma.

Iniziamo!

  1. Innanzitutto dobbiamo partire con un consiglio sulla scelta del paio di ciglia finte da usare. Per iniziare vanno bene le ciglia che costano poco, come appunto quelle di Essence, perché dovrete distruggerle, imparare come staccarle dalla confezione, prenderci la mano con la colla, capire come orientare le pinzette, eventualmente tagliarle se sono troppo lunghe ecc ecc.
  2. Per la scelta prediligete un paio di ciglia con l’attacco morbido e sottile. Ovviamente saranno rari i casi in cui potrete tastarle prima di comprarle, quindi io vi consiglio di affidarvi a un qualche marchio “riconosciuto” piuttosto che scadente, perché otterrete soltanto ciglia rigide, con la linea d’attacco cicciotta, che durante la serata vi “raddrizzano” la palpebra, tirano e fanno male (vedi ciglia dei negozi cinesi…).
  3. Non orientatevi su ciglia enormi, pacchiane o innaturali (parlo delle prime volte), perché, soprattutto se non avete un carattere esuberante, vi sentirete a disagio. Bisogna farci l’abitudine, l’occhio percepisce la presenza di un peso, quindi non vi conviene iniziare con delle ciglia finte da circo, perché proverete fastidio tutto il tempo.
  4. Ok, siamo usciti dal negozio, ora arriviamo a casa, davanti allo specchio: dobbiamo aprire la confezione. Guardate bene come sono disposte le ciglia nella scatola: ci sono quella di destra e quella di sinistra. Non confondetele, come ho fatto io la prima volta… Dovete fare almeno un’applicazione di prova prima di usarle per un evento. Prendete quella di destra, posatela sull’occhio destro a partire dalla parte più interna, più vicina al naso. Controllate che l’attacco sia lungo esattamente come il vostro occhio, cosa molto improbabile. Armatevi di forbicine da manicure, valutate bene “quanto ciglio” vi serve e tagliate l’eccesso dal lato esterno. È meglio che siano un po’ più corte, piuttosto che troppo lunghe, altrimenti si scolleranno e vi daranno fastidio. Ripetete la stessa operazione per l’occhio sinistro. Quando avete finito, riponete le ciglia nella confezione (che non dovrà essere buttata assolutamente!).
  5. Iniziamo col make up concreto. Siccome l’attacco delle ciglia finte non sempre è trasparente (di solito è nero), vi conviene avvantaggiarvi con una linea di eyeliner, che non solo vi servirà da guida, ma renderà anche le ciglia meno innaturali, e il make up più omogeneo e armonico.
  6. Trucchetto che ho sperimentato io in prima persona per cui ci sono differenti scuole di pensiero: quando mettere il mascara? Ebbene, il mio trucchetto consiste nell’applicare il mascara PRIMA sulle proprie ciglia, eventualmente pettinate, piegate ecc. Non sulle ciglia finte, 1) perché sporcate inutilmente le ciglia finte, che dovranno essere struccate accuratamente, 2) perché incollate le vostre ciglia vere a quelle finte. Pensateci: prima o poi dovrete staccarvi le ciglia finte dalle palpebre: se sono incollate alle ciglia vere, se ne verranno via anche le ciglia vere. In conclusione, o mettete il mascara sulle vostre ciglia prima dell’applicazione delle ciglia finte, o non lo mettete affatto. Tanto le ciglia finte danno un effetto potente comunque, e le vostre, anche le più lunghe, scompariranno al loro cospetto.
  7. Siamo arrivate al fatidico momento: dobbiamo prendere le ciglia finte! Ok, abbiamo detto che sono ben incollate alla confezione, quindi bisogna staccarle. Usate i polpastrelli “sdraiati” sulle ciglia, in modo che possiate afferrarle per la loro interezza e non solo per qualche pelo. Tiratele molto delicatamente per staccarle dalla posizione originale. Ora che siete riusciti nell’intento senza deformarle, iniziate a dare la curvatura del vostro occhio alla linea di attacco delle ciglia finte curvandole tipo a U (con i peletti rivolti verso l’esterno). Questo servirà non solo a dare la giusta curvatura ma anche ad ammorbidirle.
  8. Prendete la prima, calcolate più o meno a occhio la metà della lunghezza delle ciglia finte, prendete delle buone pinzette (con le estremità belle ampie) e afferrate con queste i peletti al centro, vicino all’attacco.
  9. Spero per voi che prima di afferrare le ciglia abbiate pensato ad aprire il tappo della colla 🙂 . Spremete delicatamente il tubetto di colla e distribuite una buona quantità su tutto l’attacco. Non siate troppo moderati perché usando poca colla le ciglia non prenderanno subito posto nella zona desiderata. Non dovete assolutamente poggiare subito le ciglia sulla palpebra, bensì bisogna aspettare qualche secondo che la colla diventi trasparente. Le tempistiche giuste da me calcolate sono pari a circa 1 minuto. Esatto, dovete stare un minuto ad aspettare che la colla diventi trasparente con le pinzette in mano e le ciglia finte tenute ben salde: se non aspettate, la colla non avrà il potere di incollare le ciglia; se aspettate, le ciglia finte si incolleranno subito!
  10. Ora. Voglio sperare che tutti sappiate dove si posizionano le ciglia finte 😀 . Bisogna cercare di posizionarle il più possibile vicino alla rima infracigliare. Per fare ciò io mi sono aiutata con il CreaLash, che mi ha permesso di abbassare le ciglia vere e di avere una buona apertura visiva sul punto preciso in cui incollarle. Se avete fatto la linea di eyeliner dovete usare quella come punto di riferimento. Avete già afferrato con le pinzette le ciglia dal centro, quindi cercate di incollare prima il centro. Una volta posizionato il centro dovrete compiere un’operazione super rapida per incollare bene anche estremità interna ed esterna. Eseguite la stessa operazione sull’altro occhio e tenete cura di orientarle bene, dando delle piccole spinte dal basso o dall’alto della balconata ciliare che avete creato, in modo da non avere un ciglio orientato verso il basso e l’altro verso l’alto. 😀wp-1464341755402.jpg

 

È normale che le sentiate, d’altronde ci sono, perché mai non dovreste sentirle? La palpebra accuserà leggermente un peso, come quando avete sonno 😛 . Ma non è un peso fastidioso: riuscirete a sopportarlo benissimo già dalla prima volta che le usate.

Quando alla sera dovrete struccarvi, ovviamente dovete staccare prima le ciglia finte. Partite dall’esterno sollevando leggermente l’estremità. Potrebbe darvi un po’ fastidio ma non fa assolutamente male. Potrebbero restare dei residui di colla sulla pelle, ma con lo struccaggio e il lavaggio del viso (sia alla sera che alla mattina) dovrete vederli sparire. Nel caso non vadano via, potete aiutarvi con un po’ di olio. Una volta rimosse le ciglia, comunque, potrete struccarvi normalmente.

Mi raccomando, state attente a come sistemate a posto le ciglia: il lato destro sullo spazio destro e il sinistro sul sinistro, altrimenti la volta successiva farete confusione con l’applicazione. Soprattutto non lasciatele in giro, o sfuse, perché si rovinano facilmente!

Potete usare le vostre ciglia finte fino a che sono ancora buone, cioè fino a che non si rovinano o deformano. Le guru del make up consigliano sulle 10 volte. Dopodiché dovrete comprarne altre. Io consiglio quelle di Essence sia per iniziare che per continuare, in pratica, perché sono economiche, di qualità, naturali, e poi la Essence ne produce di diversi tipi. Altrimenti ci sono anche quelle di Kiko, che offre una bella varietà, che però invece di circa 4€ ne dovrebbero costare più o meno 7.

 

Spero di avervi dato qualche trucchetto concreto e funzionale per rendere l’uso delle ciglia finte meno complicato di quanto effettivamente è, perché usare le ciglia finte non è per nulla semplice!

Grazie per aver scelto il mio blog per farvi compagnia oggi,

Spero di rivedervi di nuovo da queste parti!

Al prossimo articolo!