Inversion Method

Finalmente trattiamo in questo blog un vecchio ma efficace metodo per permettere ai capelli di crescere velocemente, senza spendere una lira.

Buongiorno! Vi spiego in poche parole (e facendovi avere anche la mia opinione) un trattamento che si esegue sui capelli per permettere loro di crescere più velocemente, come dicevo nell’intro, senza spendere nemmeno una lira.

13102739_10209093921162215_621599618940010203_nL’inversion method consiste in un massaggio che si effettua sul cuoio capelluto che serve a far avvenire uno shock circolatorio sulla cute superficiale, e ciò permette alle radici di apportare maggiore nutrimento e quindi, in media, una crescita del capello migliorata sia a livello qualitativo che a livello quantitativo.

Concretamente, la ricetta dell’Inversion Method tipico, quello che si trova su internet è la seguente:

  1. Di sera, prima di dormire, scaldo un po’ d’olio, meglio se idrolato di peperoncino.
  2. Mi posiziono a testa in giù.
  3. Massaggio il cuoio capelluto con le dita sporche di olio per 4 minuti.
  4. Mi metto a dormire.
  5. Compio questa operazione ogni sera.
  6. Eseguo dei periodi di intervallo, prima di ricominciare il trattamento.

Spieghiamo bene ogni fase.

  1. Innanzitutto, “l’olio”: serve per permettere alle dita di scorrere meglio sulla pelle, per eseguire un massaggio più funzionale. “Olio scaldato”: se l’olio è caldo, ovviamente, l’afflusso sanguigno è maggiore, dato che il calore è un vasodilatatore naturale. “Meglio se idrolato di peperoncino”: l’idrolato di peperoncino non è altro che dell’olio in cui è stato lasciato a macerare per molto tempo del peperoncino (Lidl ne vende già pronti). Le proprietà del peperoncino le conosciamo tutti! L’insieme di tutte queste accortezze conferisce il cosiddetto shock a livello circolatorio che avviene tramite il massaggio della cute.
  2. “Mi posiziono a testa in giù”: tutti da bambini per gioco facevamo le verticali al muro, sul divano, o ci appendevamo sugli alberi, sulle giostre ecc, a testa in giù e ci sentivamo venire il cosiddetto sangue alla testa. Ecco, il principio del posizionarsi a testa in giù per il massaggio è questo.
  3. “Massaggio per 4 minuti”. Non so chi abbia fatto questo calcolo, ma la leggenda narra che se si massaggia il cuoio capelluto a testa in giù per più di 4 minuti il demonio del mal di testa si impossessa del nostro corpo. Io mi sono sempre fidata e tutte le volte che ho consigliato l’inversion method ho specificato di non superare questo termine, anzi, nel dubbio, di fermarsi pure prima dei 4 minuti esatti.
  4. “Mi metto a dormire” perché devo rilassarmi e lasciare che la circolazione faccia il suo corso, senza alterarla ulteriormente. In più, se mi viene mal di testa, almeno non ho una giornata da affrontare.
  5. “Compio questa operazione ogni sera”, perché se lo faccio una volta ogni tanto, la velocità della crescita non cambia visibilmente. Se ci pensiamo, quando facciamo lo shampoo eseguiamo una specie di inversion method, e la crescita è quella che è.
  6. “Eseguo dei periodi di intervallo”, perché come abbiamo detto, il principio funzionale è lo shock circolatorio che si verifica a livello delle radici dei capelli. Se il cuoio capelluto si abitua a questo “shock”, lo “shock” non è più tale, e il capello ricomincia a crescere normalmente/lentamente.

Ora vi dico cosa ne penso io.
wp-1465554459670.jpgQualcuno ha pensato al fatto che dopo che l’olio viene distribuito sulla cute, ci sono due opzioni, fare lo shampoo ogni sera o rimanere con l’olio sulla testa a raffreddarsi per tutta la notte? SECONDO ME, il concetto dell’inversion method può tranquillamente essere traslato in maniera semplice semplice nella quotidianità, senza l’uso di fornelli, pentolini, oli vari.

L’INVERSION METHOD DI VESD94. Lol

  1. Prima di sdraiarmi nel letto mi pettino.
  2. Mi siedo e mi posiziono con la testa in giù.
  3. Eseguo un massaggio con le dita pulite su tutto il cuoio capelluto, per 3 minuti.
  4. Controllo di non avere i capelli annodati.
  5. Mi metto a dormire.
  6. Compio questa operazione ogni sera a settimane alterne.

Ecco qua, la soluzione che vi permette di risparmiare salute, tempo e denaro. SE PROPRIO avete la necessità di diventare raperonzole.
Avete bisogno di nemmeno 5 minuti prima di dormire, non c’è necessità di scaldare l’olio, né dell’olio in generale.

 

Ho definito un periodo di tempo come una settimana sì e una no perché bisogna capire che l’effetto di tutto quello che troviamo su internet è soggettivo. Magari a me un inversion method di tre mesi fa effetto e a mia sorella no. Se non fa effetto è perché il capello si abitua, e fare una settimana sì e una no permette alla cute di non abituarsi.

 

Ecco qua, un trattamento personalizzato che funziona, per via dello shock circolatorio, ma che non funzionerà allo stesso modo per tutti, e non voglio darvi promesse illusorie.
Sicuramente, per conoscere effetti positivi e negativi, bisogna provare, e secondo me la prima cosa da provare è che siate abbastanza resistenti da reggere il massaggio senza che vi esploda il mal di testa.

Non dovete forzarvi a seguire alcuni trattamenti solo per moda, o perché su qualcun altro hanno funzionato. Ognuno di voi deve essere autonomo, decidere cosa e come modificare ogni passaggio (sempre che non si tratti di cure mediche e non ci siano dottori di mezzo, ovviamente). Dovete rendervi intelligenti e indipendenti.

Questo era l’inversion method.
Spero di avervi ampliato un po’ gli orizzonti!

Ciao Galaxy s6 Edge.#navicelladavorio #booty🍑

A post shared by Veronica Pezzola (@vesd94) on

Grazie per la visita,
Ci vediamo presto!

Kawaii Box - The Cutest Subscription Box

Fai conoscere la tua opinione!