Haul acquisti di SETTEMBRE

 

Settembre è stato il mese dello shopping 🙂 Questi sono tuuuutti i prodotti che ho comprato esattamente il primo settembre. Per usarli durante tutto il mese e parlarvene!!
… ANCHE SE in un mese è un po’ difficile testare tutto per bene. Quello che posso dirvi è dove li ho trovati, più o meno la fascia di prezzo, com’è l’inci e la mia prima impressione.


imageOra vi parlo in ordine dei negozi che ho visitato. Prima di tutto… Il mio adorato LIDL!!!
A Lidl ho preso il super docciaschiuma al pompelmo. Non so se riuscite a capire in proporzione alla mia mano che è davvero XXL! Sono mille millilitri (per chi non fosse una volpe nelle uguaglianze parliamo di un litro di sapone) della marca Cien, immancabile ormai nel mio bagno da secoli! In questo docciaschiuma non troviamo siliconi, ma purtroppo le varie diciture e bollini sono assenti, siccome ogni bollino costa e la Cien è una marca very cheap. L’inci è molto breve e questa è una caratteristica che mi piace da morire.

 

image

imageHo preso tonico e struccante Cien, entrambi non eco-bio ma con inci accettabili. Il primo per mio padre, il secondo per mia madre. Ho usato anch’io lo struccante e mi piace: è molto morbido, profumato, leggero. Però a me non piace struccarmi con dischetti e latte detergente: dovrei usarne troppi. Preferisco le salviette, anzi, preferisco addirittura lavare solo il viso col sapone intimo, anch’esso Cien.
image

 

Lidl mette spesso i dentifrici dell’Angelica sugli scaffali, costano 99 centesimi. Ne ho provati diversi e prima o poi ve ne parlo. Comunque hanno ottimi ingredienti, 100% provenienti da agricoltura biologica, con un buon sapore e, soprattutto, niente triclosan né fluoro. Non vorrei sbagliare ma questi sono entrambi ingredienti non proprio sani.

 

 


imagePoi siamo andati alla Coop, in cui siamo entrati col carrello e siamo usciti con gli articoli in una sola mano: mi aspettavo qualche prodotto interessante in offerta. Ho comprato il barattolo di pasticche di lievito di birra. Penso che questo sia il lievito più economico che troverete in giro: parliamo di 240 pasticche per 3,99€. Invece ultimamente ho sentito che da Bottega Verde ne trovate di meno a 5€ e in farmacia c’è un rapporto qualità-prezzo ancora peggiore.
Insieme alle pasticche di lievito di birra ho comprato di nuovo il mio adorato burrocacao della ViviVerde a 2,20€ circa. Ne ho presi due: uno per me e uno per mia mamma, per convincerla ad abbandonare i Milmil e i Glysolid.


Dopo la tappa Lidl, e la tappa Coop, siamo arrivati finalmente, per la prima volta, al Todis. Nei corridoi di quest’ultimo supermercato ho avuto per tutto il tempo gli occhi a cuoricino.
Praticamente al Todis troviamo il bancone dell’alimentari, cibo confezionato, articoli per la cura della persona, articoli per la casa, articoli che interessano a mio padre (prolunghe, prese, batterie varie), articoli per animali e chi più ne ha più ne metta.
Mia sorella ha svaligiato il negozio comprando caramelle, patatine, snack a oltranza. Io l’ho svaligiato comprando shampoo, creme viso, spugna…
imageLa spugna è adorabile. Costava tipo 60 centesimi, c’era in diversi colori ed è morbidissima 😀 , ha la parte bianca più rigida ed effettua un bel massaggio sulla pelle. Ho trovato anche una confezione con due mollettoni neri a circa 2,50€. Classici, must have. Non hanno proprio l’aria di essere così resistenti, ma per un prezzo così, se se ne rompe uno vado a comprare un altro pacco: le pinze che vendono in spiaggia si rompono appena le indossi la prima volta. Importante: i denti non possono piegarsi e quindi spezzarsi, perché sono triangolari. Ennesimo punto a favore.

imageLa crema viso in teoria è una crema corpo per neonati. Costava poco più di 2€ in offerta. Ha un inci che rispecchia la dicitura eco-bio, un profumo morbido morbido, una composizione leggera ma estremamente idratante. Mi piace tantissimo. Potete trovare della stessa linea, sullo scaffale affianco a questa crema, anche quella all’ossido di zinco. La crema all’ossido di zinco (nonostante sia per i culetti irritati dei bambini) si può applicare la sera prima di mettersi a letto: l’ossido di zinco agisce sulle pelli miste e acneiche, ripulendo le bollicine e schiarendo le macchie post brufolo. Non l’ho più presa perché fondamentalmente non ne ho bisogno. Vi posso assicurare però che tutta la linea è eco-bio, proprio come, appunto, recita la dicitura sulla confezione!

imageLo shampoo è della linea Volea, di cui trovate anche bagnoschiumi e creme corpo. Hanno la confezione a tubetto di questi colori che richiamano molto la presenza di componenti naturali. Sono 250ml e, nonostante nella lista degli ingredienti troviamo olio d’oliva, olio d’argan, burro di karité, l’inci non è ecobio. Con Biotoful infatti lo trovate con una sola fogliolina. MA non dovete spaventarvi quando trovate una sola fogliolina, come sapete, perché, dal nome, Biotiful valuta l’impatto sull’ambiente. Quindi, a meno che non avete davvero a cuore la causa dell’ambiente (tanto di cappello) gran parte degli ingredienti segnati in giallo o in rosso non sono realmente/direttamente dannosi sul nostro organismo.

Qui vi parlo del miglior modo per fare lo shampoo secondo me 🙂

Alla fine della giornata abbiamo fatto la tappa dai cinesi. Non so che tipo di negozio trovate nelle vostre città, ma da me ci sono quattro o cinque negozi di cinesi e tutti vendono DI TUTTO! Mi emoziono ogni volta che ci vado, ve lo giuro! imageCon dieci euro potrei comprare mille soluzioni ai miei problemi. Infatti ho trovato la valigetta trasparente con gli scompartimenti per disporre tutti i piccoli oggetti (le esche, i bottoni, i chiodi, gli orecchini) in diverse tipologie, tutte a meno di 5€. Insomma, non l’ho ancora acquistata perché devo decidere come prenderla. Ma sono tranquilla, perché so che se mi serve la trovo là 😛 . Poi a 1€ ci sono tutti i tipi di pennelli da make up possibili e immaginabili. E io cosa ho preso? Il pennellino destinato a pettinare le sopracciglia! L’ho preso perchè avevo intenzione di iniziare la cura per le ciglia con l’olio di ricino. Poi ve ne parlerò.

Qualche giorno dopo infatti ho comprato in farmacia l’olio di ricino. Vi anticipo che in farmacia conviene comprarlo perchè costa sempre meno di 3€ e poi è puro, siccome è principalmente una materia prima (lo riconoscete dalla dicitura F. U.), e poi lo danno come lassativo – quindi da bere: non può essere siliconico o dannoso insomma.

23 agosto

A post shared by Veronica Pezzola (@vesd94) on

Ecco qua, questo è il mio bottino. Fatemi sapere se vi interessa questa tipologia di articoli.

Tanto io sono contenta sempre di comunicarvi le mie scoperte 😀

Buoni acquisti! Non mancate al prossimo articolo! 🙂

  • Pingback: Olio di ricino per ciglia e sopracciglia | Il blog di Vesd94()

  • Pingback: Lievito di birra per capelli | Il blog di Vesd94()

  • So che il post è vecchio ma ti confermo che la crema lenitiva del Todis è ottima, la uso come base idratante prima di mettere il fondotinta minerale e l’effetto mi ricorda tipo quello del cerone Kryolan ma meno pesante e la pelle respira di più! Ovviamente la metto dopo il bagno anche alle mie bimbe 😛

    • Sei una mamma adorabile <3
      Io l'ho usata come crema idratante sul viso però credo fermamente che per me possa dare risultati ottimali solo in estate, perché ha una texture leggerissima. Io invece ho la pelle mista tendente al secco quest'inverno e ho bisogno di qualcosa che mi idrati "pesantemente" :@ Mannaggia!
      Sono comunque felice d'averla trovata: una crema corpo/viso che costa 2€ è un'occasione più unica che rara!

      • Ahahaha grazie per i complimenti, mi sono emozionata!
        Al momento non mi sto trovando male a usarla come crema viso anche perché dopo il parto non so sinceramente che tipo di pelle ho… L’unica cosa di cui sono certa è che devo liberarmi dei grani di miglio sotto gli occhi e delle occhiaie ahahah! Comunque sì, la Pierpaoli è una certezza e la adoro su tutta la linea. Non è da tutti produrre prodotti buoni e con un costo bassissimo!

        • Hai ragione! E poi sono stati carinissimi: ti annuncio che mi hanno inviato alcuni prodotti da testare a casa sulla cura della persona e anche un campioncino di detersivo per piatti che userò e più in là scriverò la recensione :p

  • Pingback: Linea Gently (reperibile al Todis) – Parte 1 | Il blog di Vesd94()

  • Pingback: HAUL AmericanSoda | Il blog di Vesd94()