Recensione henné Himalaya Rosso Intenso

imageIn questo articolo troverete la mia personale recensione a proposito di un nuovo henné, prodotto e distribuito dalla Khojati: parliamo dell’henné rosso intenso della marca Himalaya Colors (contenente picramato), da me acquistato e testato.

Buongiorno! Ho trovato questo henné in una delle più fornite erboristerie della mia città. L’ho pagato 6€, che è il prezzo consigliato e ritrovato anche su vari siti internet. Il pacchetto profumoso contiene 100 grammi di polvere marroncina, che a mio parere è molto abbondante, tant’è che sono riuscita a ricoprire tutta la capigliatura di mia sorella (che al momento dell’applicazione aveva i capelli scalati molto lunghi, quasi all’altezza dei fianchi) ed è anche avanzato. Di solito gli altri henné da 100grammi riescono a ricoprire a malapena le nostre folte chiome.

imagePreparazione. Innanzitutto vorrei precisare che l’inci di questo henné contiene polvere di lawsonia inermis (la pianta di henné rosso) + sodium picramate, ovvero picramato di sodio, che è un componente chimico aggiuntivo che serve a rafforzare il colore rosso. Quindi, quando un henné contiene picramato, non necessita di tempi di ossidazione. Ho preparato il composto con poco meno di mezzo litro di acqua demineralizzata, due cucchiai di miele, uno di limone, un cucchiaio di neem, uno di shikakai e un paio di gocce di olio essenziale di tea tree. Il composto è risultato molto faticoso da amalgamare, infatti diversi grumi non si sono disintegrati completamente. Il colorito della poltiglia, però, è stato subito marroncino caldo, mentre di solito (con gli henné senza picramato) appare di un marroncino/verdognolo più acido.

Tenuta in posa. Di solito quando un henné contiene picramato va lasciato riposare poco sulla testa, tant’è che un’ora e mezza è anche troppa. Infatti, a differenza delle altre volte, abbiamo seguito il consiglio delle istruzioni di tenere l’henné in posa sul capo per massimo un’ora e mezza. Ho applicato l’henné sui capelli di mia sorella verso mezzogiorno e mezza e le ho fatto lavare via il composto dopo pranzo, rispettando comunque i tempi. Dicevo sopra che la poltiglia era molto abbondante, quindi sono riuscita a spalmare l’henné sulle ciocche come se stessi glassando una torta. Abbiamo avvolto la capigliatura piena di fanghiglia con della pellicola per alimenti trasparente e quindi abbiamo creato il calore necessario per la colorazione.

imageLavaggio. E’ avvenuto solo con acqua fino alla completa rimozione di tutti i granelli di sabbia. Questo henné è risultato molto sabbioso per i miei gusti. Abbiamo usato solo il balsamo per districare e facilitare il lavaggio. Abbiamo interrotto anche se continuava a scendere ancora dell’acqua gialla. Abbiamo proseguito con un normalissimo risciacquo acido con té e un cucchiaio di aceto di mele. Le soluzioni acide servono a fissare il colore.

Effetto finale. Boh. Da qualche parte si era parlato di picramato, ma io non ho visto più effetto colorante di un qualsiasi altro henné, ANZI, gli henné senza picramato coloravano molto di più. Non ho capito come si è potuto definire “intenso” questo rosso. Credo che nemmeno sui capelli biondi avrebbe raggiunto qualsiasi colorazione degna d’essere definita intensa.

Insomma, non voglio lamentarmi del mogano caldo che abbiamo ottenuto… però mi aspettavo di più, ecco. Con gli altri henné che abbiamo usato sui capelli di mia sorella (Tazarine) il colorito rossiccio era sempre molto acceso. Con questo henné Rosso Intenso dell’Himalaya sembrava addirittura che lei non avesse mai usato henné in vita sua.intenso

 

Magari serviva dell’acqua bollente, o magari dovevamo lasciarlo per più tempo in posa. Oppure la quantità di picramato era molto ridotta. O magari, siccome era stato prodotto nell’Agosto del 2014, noi l’abbiamo usato dopo un anno e quindi ha perso potere colorante (?). Secondo voi? Dovrei riprovarci con una confezione preparata meno tempo fa?

Nella foto a lato potete vedere il risultato dell’henné Rosso Intenso dell’Himalaya sui capelli di mia sorella. Non sono molto soddisfatta, soprattutto visto il prezzo (6€) rispetto ai soliti 2-3€ dei potentissimi henné che noi siamo abituate ad usare.

Spero che questa recensione possa esservi utile, e vi invito a riflettere sul fatto che un henné con picramato che costa 6€ colora meno di un henné naturale che ne costa 2.

Mi spiace. Spero di rifarmi con i prossimi henné. Voi avete mai usato questa marca? Come vi siete trovate/i?

Ci vediamo alla prossima, con un nuovo articolo!

Kawaii Box - The Cutest Subscription Box