Plant Nanny: una app per ricordarti di bere!

Ultimamente ho scoperto che siete in tantissimi a non avere mai sete, e ho scoperto pure che non è raro che qualcuno scambi il senso di sete per il senso di fame. Con questa app vi suggerisco un modo simpatico per ricordarvi di bere la giusta quantità d’acqua al giorno necessaria per stare bene con voi stessi 🙂

plantSubito dopo la celebre parata del 2 giugno vi presento Plant Nanny: un’applicazione che non è altro che un water reminder per smartphone, disponibile su iPhone, Android e anche Windows Phone! Wow!

Allora, come abbiamo fatto anche con WomanLog, Biotiful e le app per conoscere le fasi lunari, apriamo l’app insieme.

Quando scarichiamo Plant Nanny, subito veniamo informati dal fatto che il nostro organismo è composto dal 70% di acqua; ci viene spiegato il funzionamento dell’app, ovvero che possiamo dare da bere alla nostra piantina ovunque e che ogni volta che beviamo noi, la nostra piantina assorbirà la stessa quantità d’ acqua…

plant1Subito dopo la schermata informativa di introduzione possiamo passare alla scelta della nostra piantina e del vaso. Io consiglio di usare le piantine in ordine di come ci vengono proposte, perché ogni piantina costa una certa quantità di soldini, e se subito volessimo acquistare la rosa probabilmente resteremmo senza soldi. Dunque abbiamo una serie di specie diverse: Devil’s Ivy, Dandelion, Cactus, Chickfern, Benjamin, Mushrimp ecc. Per scorrere tra le varie specie non dobbiam far altro che tap on the plant, ovvero toccare la piantina. Col vasetto funziona allo stesso modo: tocchiamo il vaso, che da color terracotta diventerà bianco, minimal, giallo e così via.

Una volta definita la piantina e il vaso preferiti clicchiamo su Plant it, digitiamo un nome (io lascio sempre il nome originale), e a questo punto possiamo scegliere il bicchiere con cui preferiamo dosare la quantità di acqua: io ho segnato il bicchiere da 150ml e da 200, in base ai bicchieri che uso più spesso a casa (quello di plastica usa e getta oppure quello da tavola). Ora possiamo inserire il primo bicchiere d’acqua tenendo premuto nel cerchietto intorno al bicchiere, in basso a destra, fino a che questo cerchio non diventerà completamente azzurro.

plant2A questo punto io consiglierei di inserire le nostre informazioni personali, cliccando in alto a destra sull’icona tonda con le tre lineette orizzontali>chiave inglese>Body information: Weight è il nostro peso corporeo, Body Activity è l’attitudine all’attività corporea, che può essere Sedentaria, Regolare o Attiva. Per esempio io peso 50kg e conduco uno stile di vita normale: ho deciso di impostare l’attività su Sedentario, e ho circa 1,7 litri da bere ogni giorno.

Da qui possiamo scorrere in alto verso sinistra un menù con una serie di opzioni: le Achievements (i risultati raggiunti), la nostra Storia settimanale, lo Status giornaliero e di nuovo le Settings che abbiamo impostato prima. Torniamo momentanemente qui nelle impostazioni: abbiamo diverse opzioni tipo mostrare l’orologio nella schermata della piantina, l’animazione del paesaggio fuori dalla finestra, oppure, importante, la notifica che ci ricorda di bere ogni TOT ore, tipo ogni 2, 4, 6 ore ecc. Io ho avuto la notifica ogni 4 ore, ma mi risultava inutile, dato che mi ricordavo di segnare i miei bicchieri d’acqua spessissimo, quindi molto più spesso di quanto me lo dicesse la notifica.

plant3Tornando alla schermata della piantina col classico movimento indietro del nostro telefono, se premiamo nuovamente sul tondino in alto a destra con le tre lineette orizzontali, possiamo vedere altre icone: una con la staccionata che ci permette di accedere al giardino con le vecchie piantine che regalano una quantità di soldini ogni giorno alla stessa ora; una bancarella col market di altri vasi, altre specie di piantine, altri scenari da impostare come panorama fuori dalla finestra…; l’icona con la montagna ci permette di cambiare appunto lo scenario.

In alto a sinistra abbiamo dei semini gialli -che ci permettono di salvare la piantina se per caso un giorno non beviamo abbastanza acqua e questa rischia di morire- e il simbolo della fotocamera -con cui possiamo scattare delle foto alla piantina e alle sue fasi vitali per condividerle tramite social network. Vi consiglio di scattare foto spesso in quanto questa attività è una degli achievements più semplice da ottenere. 😀

plant4Vi lascio alcune informazioni veloci per concludere: le piantine hanno gradi di difficoltà crescenti, quindi per ciascuna le fasi vitali sono più lunghe in base alla quantità di acqua da assorbire, ma il sacrificio del passaggio da una fase all’altra è ripagato dall’aspetto della piantina, la quale diventa sempre più alta e carina 😀 .

Una volta concluse le fasi vitali, il programma ci apre la finestrella con il messaggio “La tua piantina è cresciuta abbastanza, vuoi spostarla in giardino?”. Noi clicchiamo su Move it there e procediamo alla scelta di una nuova piantina come abbiamo fatto all’inizio. Purtroppo il programma è interamente in inglese, però posso assicurarvi che risulta abbastanza intuitivo, anche se potrei segnalare qualche bug (ma non lo faccio, eheh), infatti, ogni giorno, quando andrete a raccogliere i semi dalle piantine in giardino, vedrete che dovete accarezzare la piantina una volta per ottenere il TOT di semini. PERO’ se voi accarezzate velocemente la piantina più di una volta, si moltiplica il numero di semini per il numero di carezze e quindi SOLDINI GRATIS A VOLONTÀÀÀÀ… spero nessuno corregga mai questo bug 😛plant5

Credo di non aver tralasciato alcun particolare, insomma vi consiglio di usare questa applicazione perché simpatica e divertente 🙂

Fatemi sapere se vi piace!

Alla prossima!

P. S. Purtroppo questa app non ci dà la possibilità di creare un account ed effettuare un backup automatico di tutte le nostre piantine: a me è successo di perderle tutte con un aggiornamento al telefono 🙁