Plopping!

Magari la parola vi suona come un’onomatopea divertente, però assicuratevi di leggere l’articolo prima di ridere 😛 L’articolo di oggi è destinato alle ragazze ricce o con capelli tendendi al mosso!

Come dicevo nell’introduzione, il cosiddetto plopping può risultare una mano santa per tante ragazze coi ricciolini capricciosi.

Me ne sono interessata a fondo poco tempo fa, e ora vi racconto tutto quello che ho scoperto.

IMG_20140905_122844Innanzitutto avete bisogno di un asciugamano, di un olietto a piacere (facoltativo) e dei capelli. 😛
Ok, il plopping consiste nel metodo di asciugatura post lavaggio:

  • dopo lo shampoo/cowash avvolgete i capelli nel telo senza frizionare la capigliatura per far assorbire semplicemente tutta l’acqua;
  • in un secondo momento dovete prendere una quantità minima di olietto sul palmo di una mano, fregare le mani tra loro e mettervi a testa in giù;
  • a questo puntIMG_20140905_125040o, con le mani unte di olio, prendete le punte e avvicinatele alla cute, accompagnando i capelli come fareste con una spuma;
  • ora prendete un telo asciutto (o anche quello di prima, l’importante è che non avete problemi di cervicale 😀 ), stendetelo su una base orizzontale comoda, tipo il letto o il divano, sistematevi ancora una volta a testa in giù e appoggiate i capelli sul centro del telo in modo da farli arricciare su loro stessi;

 

 

  • trovate un modo comodo per sistemare i torciglioni laterali;
  • lasciate asciugare i capelli per tutto il tempo che potete, senza distruggervi il collo.
  • Una volta tolto il telo dovreste ritrovarvi dei riccioli definiti e boccolosi, anzichè curve schiacciate dalla forza di gravità.

Fatemi sapere se questo metodo vi risulta utile, vi consiglio vivamente di provarlo insieme ad un telo di microfibra e all’olio di cocco, che è l’olio più leggero ed economico che c’è. 🙂

Buona giornata!