Creme viso al melograno Cien Nature (Lidl)

Cien Nature è una linea di cosmesi reperibile al Lidl che prima veniva posta sugli scaffali solo occasionalmente: a partire da qualche mese invece è diventata una linea fissa, trasformandosi da un miraggio in qualcosa di accessibile a tutti.

Buongiorno a tutti! Com’è il clima da voi? Qui ha piovuto per giorni, non c’è stato proprio sole: ho già installato delle lucine a carica solare nel mio giardino in occasione del mese di Natale e negli ultimi giorni non sono mai riuscite a caricarsi. Da ieri invece si sta un po’ meglio: c’è il sole. 🙂

Vi ricordate dell’iniziativa del Calendario dell’Avvento di Vanity Space cui avevo accennato negli articoli precedenti? Oggi è già il 5 di dicembre: è quasi una settimana che spacchetto! Vi lascio la foto della sorpresa riservata a ieri mattina. Seguitemi sui social per conoscere il contenuto degli altri pacchetti. 😀

Buongiorno e buon inizio di settimana, oggi finalmente c'è il sole! Scartiamo il quarto pacchetto dell'Avvento di @vanityspaceblog in collaborazione con l'e_shop @bioalchemillait . Ieri dal totopacco sul gruppo FB è risultato che stavamo sperando tutte in un tonico, e questo flaconcino incartato senza scatola lo sembrava a tutti gli effetti. Invece ci siamo ritrovati davanti, questa mattina, a uno spray fissativo per capelli, una lacca ecobio praticamente, alla rosa, del brand italiano @maternatura.it , che ringrazio. ❤️ Questo spray è a base di estratto di rosa damascena, olio di semi di lino e olio di mandorle dolci, certificato AIAB, testato al nickel e VeganOK. La fragranza è molto dolce e delicata. Andrà vaporizzato sui capelli umidi prima di asciugatura e messa in piega. Ottimo, visto che tra qualche giorno cambierò il taglio dei miei capelli…….. Shhhh!!! 😝 Ho deciso di regalarvi un bonus: in questo post, insieme alle immagini dello spray Maternatura, vi regalo anche una foto del mio GATTINO, si chiama Simpatico e quasi non c'entrava tutto. • #totopacco #nataleconvanity2017 #vanityspaceblog #vanityspace #vanityspacebeautyadvent #calendargirls #ecobioblog #ecobioblogger #naturalproducts #crueltyfree #madeinitalywithlove #beautyblogger #naturalbeauty #lovenature #ecofriendly #organicproduct #organicbeauty #maternatura #skincare #haircare #vegan #veganok #vegetarian #vegetarianok #crueltyfreebeauty #bio #ecobio #biologico #organico #naturale

A post shared by Veronica Pezzola (@vesd94) on

 

Allora. L’argomento di oggi è una piccola review, a proposito di due creme particolari con cui mi sto trovando abbastanza bene: la Crema viso da giorno e la sua variante da notte al Melograno della Cien Nature.

Come dicevo nell’introduzione, mesi fa, la linea Cien Nature nei Lidl veniva venduta saltuariamente, di solito a primavera inoltrata, e le scorte venivano terminate nel giro di poche ore il primo giorno dell’offerta.

Evidentemente qualcuno l’avrà reclamato esplicitamente, avranno organizzato una raccolta firme, o, più semplicemente, i piani alti si saranno resi conto che era qualcosa di molto richiesto: la Cien Nature è stata impostata come linea fissa, quindi al giorno d’oggi praticamente tutti possiamo pensare di poter acquistare qualcosa senza svegliarci la mattina e metterci a correre più veloci del leone e della gazzella.

 

Io vi avevo già parlato quasi due anni fa dei prodotti Cien Nature che ero riuscita a comprare. Vi linko l’articolo QUI: vi consiglio di andarlo a leggere poiché mi sono accorta che è uno degli articoli del blog più letti.

Oggi invece vi esporrò le mie opinioni su due prodotti che ancora non vi avevo mai presentato. Prego.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nello slideshow qui sopra, se ci avete già fatto caso, ci sono anche le immagini delle confezioni con le liste di ingredienti. Iniziamo. Preannuncio che i prezzi sono ridottissimi: nemmeno 3€ per confezione, se non erro.

 

Stiamo parlando di due tubetti da 50ml di crema per la pelle del viso destinata alle pelli mature, con obiettivo anti-ageing, da applicare su pelle detersa, pulita, asciutta e massaggiata fino a raggiungere anche collo e decolleté. Certificate Natrue, ovvero una certificazione di cui vi avevo già spiegato abbastanza e che mi era piaciuta molto, infatti ho voglia di riportarvi quel che avevo scritto anche nella vecchia review.

Natrue approva diversi tipi di sostanze, completamente in linea con la mia personale filosofia.

  • Le sostanze natural-identiche possono essere usate soltanto quando non è possibile ottenerle
    dalla natura, attraverso opportuni processi tecnici.”.
  • “Le sostanze natural-simili hanno una giustificazione soltanto quando la loro funzione non può
    essere svolta usando sostanze naturali. Ingredienti natural-simili sono sempre ottenuti da
    sostanze naturali. L’olio minerale, tuttavia non è ammesso come ingrediente [per chi non lo sapesse parliamo di petrolati, ndr.]. Per la loro produzione si dovrebbero impiegare soltanto processi che riproducono meccanismi fisiologici
    (per esempio la formazione di gliceridi nella digestione dei grassi). Il numero dei passaggi
    chimici necessari alla trasformazione dovrebbe essere il più basso possibile.”.

 

A voi.

  1. Crema viso da giorno al melograno. Innanzitutto la confezione di cartone riporta la scritta Face Cream Pomegranate, che appunto significa Crema Viso al melograno. O, qualcuno dice anche, melagrana. La crema da giorno ha confezione e tubetto verde chiaro. Al contrario di quanto si possa pensare, l’estratto di melograno è relativamente basso nell’inci. Innanzitutto l’ingrediente base è l’olio di semi di girasole, cui seguono in ordine decrescente di quantità: glicerina, olio di avocado, olio di MELOGRANO, olio di jojoba, olio di noci del babassu (qualitativamente simile all’olio di cocco). Ho idea che l’odore di questa crema sia leggermente più aspro rispetto all’altra. Gli odori sono entrambi molto dolci e delicati, persistenti sulla pelle per qualche ora (riferito dal fidanzato).
  2. Crema viso da notte al melograno. Questa confezione si distingue dall’altra per essere blu piuttosto che verde. Idem il tubetto, e riporta ovviamente il simbolo del frutto e tutte le stesse diciture della sua alternativa da giorno. Anche in questo caso l’olio chiave è quello di semi di girasole, cui si aggiungono altri oli in quest’ordine: noci del babassu, avocado, jojoba, melograno, burro di karité. Come dicevo, gli odori sono molto simili tra loro, anche se la crema notte è leggermente più dolce.

 

Non ho bisogno di creare due review diverse: ho trovato queste due creme molto simili. Addirittura prima di scrivere l’articolo per cercare di trovare delle differenze ho diviso idealmente il mio viso in due parti, destra e sinistra, e ho applicato una variante per parte (Esempio: da giorno a sinistra, da notte a destra). Senza dubbio la crema destinata alla notte è più corposa: lo notiamo già dall’inci. La crema notte ha la glicerina altissima, addirittura dopo l’acqua, e poi una serie di oli in quantità nettamente maggiore rispetto alla crema viso.

La fragranza, come dicevo, è molto delicata, assolutamente non fastidiosa: una volta applicata e assorbita ce ne dimentichiamo tranquillamente. Le cremine fanno una leggerissima scia bianca che però si assorbe molto facilmente con un massaggio delicato, nemmeno troppo duraturo. E la pelle resta morbida e vellutata tutto il giorno.

La texture è molto leggera ma allo stesso tempo coprente, non lascia assolutamente la pelle oleosa, anzi, la mia pelle mista con zone critiche secche che gli anni passati si desquamava e arrossava, quest’anno, da quando ho iniziato a usare queste creme, è guarita e non si è screpolata PER NULLA. Io sono stupefatta. Non mi aspettavo una cosa del genere da delle cremine così “”””povere””””. Ciò per dire che forse dovremmo dare un secondo sguardo alle priorità quando preferiamo acquistare prodotti di brand stra-costosissimi, quando il discount sotto casa ci propone roba simile…

 

… COMUNQUE, tutto quello che dico vale per me, che ho 23 anni, pelle mista, la definisco sensibile perché si arrossa facilmente e secca perché necessita di idratazione in alcune zone particolari. Non ho problemi di rughe (per ora), di occhiaie scure, di acne e cose varie. INDI PER CUI mi sento di consigliare questi prodotti alle ragazze più giovani (nonostante siano indirizzate alle pelli mature), o comunque per il periodo estivo, quando non dobbiamo esporci al sole. Dico questo perché, secondo me, una pelle matura merita un trattamento mirato, con ingredienti più potenti che devono contrastare diverse problematiche che incombono in maniera quasi irreversibile, promessa che alcuni olietti non possono mantenere.

In sintesi, con queste due creme ho affrontato l’estate e l’autunno, con tanto di gelo delle ultime settimane, e non ho avuto necessità di aggiungere sieri et similia, e mi sono trovata molto bene. Probabilmente continuerò a comprarle.

 

Tempo fa, se vi ricordate, avevo usato la versione di crema viso della Cien Nature alla rosa, con il target delle pelli giovani. Quella crema era troppo leggera per me e, sicuramente, molto più leggera e acquosa rispetto a queste al melograno. Fine. <3

Non so se lo sapete già, ma quest'anno, con un po' di attenzione e con una buona connessione internet, sono riuscita ad accaparrarmi il famigerato 🔥Calendario dell'Avvento🔥 di @vanityspaceblog ideato in collaborazione con l e-shop @bioalchemillait . Non vedo l'ora di iniziare a spacchettarlo. :3 Questo calendario dell'Avvento funziona esattamente come quelli che ricevevamo quando eravamo bambini, con l'unica differenza che al posto dei cioccolatini, ogni giorno a sorpresa🎁 aprirò un prodotto ecobio di cosmesi per la cura della persona, e voi sarete testimoni di tutto🌟🌟🌟 Sono impaziente di cominciare! 😀 Ovviamente non sono l'unica a godere di quest'iniziativa: siamo state scelte in 💥300💥! Inizieremo a spacchettare la mattina del 30 novembre e andremo avanti insieme fino a Natale🎅! 🎉Non perdetevi i nuovi post e le mie IG stories ogni giorno!!🎉 {Nella foto, mimetizzate tra i pacchetti, ci sono anche due esempi di gallette di mais +cioccolato, snack deliziosi, gentilmente offetti da @fiordiloto1972 🍪🐷} • #totopacco #nataleconvanity2017 #vanityspaceblog #vanityspacebeautyadvent #calendargirls #ecobioblog #vegano #ecobioblogger #naturalproducts #crueltyfree #madeinitalywithlove #beautyblogger #naturalbeauty #lovenature #ecofriendly #organicproduct #organicbeauty #naturalmakeup #skincare #haircare #vegan #veganok #vegetarian #vegetarianok #crueltyfreebeauty #bio #ecobio #biologico #organico #naturale

A post shared by Veronica Pezzola (@vesd94) on

Spero che anche questo articolo vi sia stato utile, di aver inaugurato il mese di dicembre nel migliore dei modi e, soprattutto, che vi rivedrò ancora nelle prossime puntate <3

Vi ricordo inoltre di correre giornalmente a controllare il mio account Instagram e le stories, perché c’è l’Avvento di Vanity Space 😛 Anzi, proprio il pacchetto di oggi è quello che mi ha incuriosita di più, perché è un pacchetto gigantesco rispetto agli altri. Ovviamente io adesso che sto scrivendo non so di cosa si tratta, visto che sto scrivendo “ieri sera”. LOL In questo momento sono le 00:16 del 5 dicembre. 😛 #behindthescenes

Grazie per esser passati di qua, a presto!

E guardate la foto del pacchetto di oggi, ché sto morendo di curiosità <3

Meno venti giorni al Natale. Il countdown noi lo stavamo facendo, sì, ma non per il Natale. Noi stavamo aspettando il pacco dell Avvento di @vanityspaceblog e @bioalchemillait numero 5. Il pacchetto che ci ha fatto provare più emozioni è stato proprio questo: curiosità, impazienza… Solo perché portava con sé l'onore e l'onere di essere il più voluminoso. Le aspettative erano altissime: che sia una spazzola per i capelli? O una spazzola per il corpo? Chissà. È arrivato il momento. Ho praticato lo sport del salto dello spoiler perché sono stata impegnata tutta la mattinata. Arriva il momento, apro. Quel che si materializza davanti agli occhi è una piastra, o una spazzola… O una spazzola-piastra, che dir si voglia, della @gama_professional, che ringrazio per aver partecipato insieme a tutte le altre aziende ECOBIO a questa iniziativa. Si tratta di una spazzola con setole in ceramica in grado di raggiungere i 220° per permettere di scaldare, lisciare e stirare i capelli. L'azienda ci tiene a precisare che questo strumento contribuisce a mantenere i capelli puliti vista la capacità di bruciare e uccidere i batteri malvagi che vi si nascondono. L'esperienza del calendario dell'Avvento regala sempre più emozioni: spero che i prossimi pacchetti che ci accompagneranno fino al Natale continuino a soddisfare le aspettative. ❤️ • # non partono gli hashtags😱

A post shared by Veronica Pezzola (@vesd94) on