Bloggers’ Mystery Box di Shop Salute!

La sottoscritta è risultata tra i vincitori di una mystery box per bio-beauty blogger, promossa dal sito Shop Salute, e in questo articolo vorrei parlarvi dei prodotti che ho ricevuto.

Buongiorno lettori, come procedono le feste? State mangiando? 🙂

In realtà avevo in programma per oggi un altro articolo più semplice e leggero, però esattamente a metà dicembre 2015 ho scoperto di essere risultata vincitrice di una Bloggers’ Mystery Box, ovvero una mystery box di prodotti promossa dall’ecommerce di cosmesi eco-bio Shop Salute. Ho scoperto di essere risultata vincitrice di questa mystery box semplicemente dopo aver aperto il pacco e letto concretamente sulla letterina a me indirizzata che quella era una Bloggers’ Mystery Box.

Cioè vi spiego meglio. Il 15 dicembre, dopo pranzo, ho ricevuto a casa tramite corriere un pacchetto inaspettato, imballato col nastro che riportava in verde www.shop-salute.com, alla vista del quale sono rimasta sconcertata: credevo che qualcuno avesse sbagliato indirizzo! Sono corsa in casa, forbici alla mano stile serial killer, ho aperto in tutta fretta il pacco. I prodotti contenuti nella scatola non erano mai stati richiesti da me in alcuna collaborazione, quindi, quando ho intravisto un foglio arrotolato tipo pergamena l’ho srotolato alla velocità della luce per leggerne il contenuto. Ebbene, questa letterina a me indirizzata mi informava che finalmente, dopo tanta attesa, mi ero aggiudicata una delle bellissime Bloggers’ Mystery Box messe in palio dall’ecommerce Shop-Salute. I distributori quindi mi invitavano a comporre un articolo sulla mia box comprensivo di impressioni e alcune altre informazioni.

Tra queste informazioni c’era l’invito a comunicare ai miei follower che con il codice coupon BMB2015 hanno diritto fino al 31 marzo 2016 a una riduzione del -15% su tutti gli articoli acquistabili sul loro ecommerce.

 

Questo è un selfie che ho scattato subito dopo aver aperto il pacco, insieme al contenuto della box.

Utilizzando l’hashtag #faccedashopsalute su Instagram, ho notato che non tutti abbiamo ricevuto gli stessi prodotti. In questo caso io ho avuto modo di testare 3 campioncini (di cui due di Biofficina Toscana, uno di Dr. Organic), una crema corpo di Dr. Organic, una crema viso di MaterNatura e uno shampoo di Alkemilla. E, pappappero, anche questa volta la mia sfortuna cronica mi ha premiata con un prodotto che avevo già testato, ma che mi aveva fatto allergia – la crema di MaterNatura.

Questo l’unboxing.


 

Vi lascio man mano tutti i link cui far riferimento. Nel frattempo vorrei parlare del sito: Shop Salute è un nuovissimo centro di sanitaria e ortopedia con sede fisica situata a Verona. Questa sede rappresenta un punto di riferimento non solo come sanitaria, ma anche come rivenditore di prodotti adatti ai celiaci e di prodotti di cosmesi eco-biologica. A proposito del sito in senso stretto posso dire che mi sembra molto disordinato, il motore di ricerca praticamente non funziona, quindi non sono soddisfatta del servizio: è davvero un peccato perché l’idea dell’ortopedia sanitaria associata alla distribuzione della cosmesi ecobiologica è molto valida (ci avevo pensato anch’io, come progetto post laurea!). Siccome mi piace fare le cose fatte bene, come si dice dalle mie parti, ho voluto cercare i link manualmente sul sito per potervi collegare direttamente la pagina del prodotto sul sito con la mia recensione, per questo posso rivelarvi di aver notato delle imprecisioni a proposito degli url dei singoli prodotti – infatti ho paura che quando se ne accorgeranno e li aggiorneranno, i link presenti nei nomi dei prodotti più giù nel mio articolo saranno alterati. Quindi dico: sito da rivedere al 100%.


 

Questa avventura con Shop Salute è nata nella prima metà di settembre quando mi sono iscritta e la prima mail mi chiedeva di far conoscere l’iniziativa a più blogger possibile, tramite tag in una foto sul profilo Instagram dell’ecommerce. La seconda mail mi avvertiva che il tetto minimo di partecipanti era stato raggiunto e che quindi ora, per distinguere i più meritevoli, bisognava condividere un’immagine sul proprio profilo Instagram, cercando di ottenere più likes possibili. Esattamente un mese dopo ho ricevuto il link al modulo da compilare per convalidare la mia partecipazione (era la fine di ottobre), dopodiché non ho più ricevuto notizie, fino al 15 dicembre, quando ho finalmente ricevuto la mia personale mystery box.

 

Vorrei dunque iniziare con le mini review dei vari prodotti.

  • Shampoo Arancio e Limone di Alkemilla, 250ml. Q_z29NAgConfezione: direi comodissima per via del tappino particolare che permette di prelevare esattamente la quantità necessaria (io ho bisogno di versare lo shampoo nella boccetta della diluizione, quindi il buchino permette la discesa del prodotto in maniera estremamente direttiva). A proposito del packaging posso dire che lo trovo molto semplice, e per questo elegante, un’ottima idea regalo, e in più, come dicevo anche nel video, mi piace che la confezione sia in plastica trasparente perché permette di controllare il livello del prodotto residuo. Profumo: il titolo annuncia arancio e limone, ma la nota predominante è senza dubbio quella dell’arancio, che a me piace molto. Invece più volte durante la mia vita, sono venuta a conoscenza del fatto che tantissime persone sono infastidite a morte dall’odore dell’arancia. Ok, se rientrate in questa categoria di persone, non acquistate questo shampoo. Inci ottimo, che ve lo dico a fa’. Uso: diluito, come mio solito, in 1 parte di shampoo+ 3 di acqua, lo shampoo ha fatto tantissima schiuma. L’ho lasciato agire come suggerito dall’etichetta per un paio di minuti e poi ho risciacquato: il profumo durante il lavaggio era inebriante, inoltre i capelli son risultati sgrassati e puliti a lungo, e quindi per me questo shampoo ha superato la prova: l’ho adorato.
  • Crema corpo all’olio di Cocco di Dr. Organic, 200ml. um_YUNvfNon ne sono molto convinta. Ho usato questa crema corpo sulla pelle asciutta subito dopo aver fatto la doccia. Ok, non ho nulla da dire a proposito dell’idratazione, che è stata adeguata e anche abbastanza duratura. Secondo me è il profumo che lascia a desiderare: il cocco dovrebbe essere un odore pieno, estivo, invece le note della fragranza di questa crema corpo mi ricordano più sensazioni invernali, anzi, dopo averla spalmata ho passato gran parte del tempo, mentre svolgevo altre attività, con il braccio davanti al naso per sniffare al fine di capire perché quel profumo mi fosse così familiare. Alla fine ho concluso che l’odore di questo prodotto è molto simile all’impasto dei pancakes, cioè mi ricorda proprio l’odore dell’uovo crudo. Non è male, però se una persona si ritrovasse ad acquistare a scatola chiusa una crema corpo alla ricerca di quel profumo fresco di cocco, probabilmente resterebbe molto delusa. Comunque la confezione a tubetto è molto comoda, voi infatti sapete che preferisco sempre non dover usare i cosmetici cremosi in barattolo, perché le dita, bene o male, son sempre sporche e quindi il prodotto viene contaminato. La quantità è eterna, cioè 200ml sono tantissimi rispetto alle confezioncine minuscole vergognose di crema corpo da 75ml (cioè che ci fai? una gamba per ogni tubetto?). Insomma, soddisfatta in tutto ad esclusione dell’odore.
  • Gel viso e corpo alla Bava di Lumaca di Dr. Organic, in campioncino. Ho usato questo prodotto sul viso e sinceramente non vi so dire se il prodotto abbia giovato o meno alla mia pelle: credo che il proprio scopo preventivo possa iniziare a dare effetti visibili dopo un periodo di utilizzo immenso. Però vi posso dire, ad esempio, che il gel nel campioncino mi è durato per diverse applicazioni (una decina), calcolando che ne basta pochissimo perché si spalma facilmente; vi posso dire che l’odore è molto simile alla citronella, e la sensazione di freschezza è immediata; vi posso dire che la sensazione di distensione della pelle l’ho provata concretamente; vi posso dire che l’assorbimento è ultra rapido. Questo gel alla bava di lumaca andrebbe usato dopo il tonico, prima della crema viso, al fine di prevenire le rughe, prendendo direttamente i benefìci che trae la lumaca stessa dalla sua bava con lo scopo di rigenerare i propri tessuti, mantenerli idratati e tonici. Diciamo che su una ragazza di vent’anni questo prodotto è sprecato, nel senso che forse è ancora troppo presto per cercare dei prodotti che distendono la pelle (se inizi così presto,questi sotterfugi non avranno più effetto a 40 anni, secondo me). Per questo credo di poterla consigliare alle ragazze che hanno già raggiunto e superato la trentina, con predisposizione alla formazione di piccole rughette. Per il resto, nonostante il fine di prevenzione delle rughe, la sensazione lasciata dal gel era molto piacevole, quindi lo consiglio.
  • Crema viso idratante ai Fiori d’Arancio di MaterNatura, 50ml. PhotoGrid_1450695671245Come dicevo prima, in passato ho già usato questo prodotto in campioncino e la reazione è stata un piccolo eczema pruriginoso e rosso nella zona inferiore del viso, tra naso e mento. Ho cercato di dare una seconda possibilità al prodotto usandone una piccola quantità su una zona del polso, che all’inizio mi ha dato un leggero prurito. Dopo qualche ora la pelle era solo idratata, così ho ripreso ad usare la crema anche sul viso, a partire inizialmente da dosi esigue. Il profumo, le prime volte, mi sembrava troppo forte, mi dava molto fastidio. Col tempo ho usato dosi maggiori e il profumo non mi ha più irritata, e di eczemi non ne ho visti. Sono molto contenta che la reazione allergica di quell’episodio non fosse stata causata dalla crema viso MaterNatura. Ora posso dire che la sensazione di questa crema viso mi ricorda molto quella crema di Anthyllis che mi venne inviata da Pierpaoli, e anche il packaging è simile, se non identico. Appunto parliamo di un tubetto con dosatore che si schiaccia, che in una schiacciata profonda preleva una abbondante quantità di prodotto per il viso, anzi forse adatta anche ad essere distribuita su collo e décolleté. Posso dire che la cremina si assorbe facilmente e la sensazione di protezione è istantanea, il profumo persistente, ma non fastidioso (una volta abituati). Anche qui vorrei riportare l’avviso: se l’odore dell’arancia vi urta, questa crema non fa per voi. Esistono diverse altre profumazioni interessanti! … L’unico problema è che per me questa crema è troppo leggera, tant’è che dopo poche ore dall’applicazione riaffiorano le pellicine, e quando la pelle non viene idratata abbastanza, le pellicine prendono piede.
  • Balsamo Volumizzante Protettivo di Biofficina Toscana, in campioncino. Sono rimasta estremamente soddisfatta da questo sample, tant’è che avevo in preparazione un ordine e ho aggiunto questo balsamo al carrello. L’unico lato negativo, vorrei dirlo subito, è il prezzo a mio parere esagerato per un prodotto poco duraturo com’è un balsamo. Cioè, sì, se ne usate poco magari vi dura diversi mesi/un anno, ma nel range dei 10€ (tanto è il prezzo) esistono tantissimi altri prodotti molto più longevi. Insomma, il prodotto era molto denso: l’ho usato dopo lo shampoo Alkemilla di cui abbiamo parlato sopra, e l’ho tenuto in posa sui capelli bagnati strizzati per circa una decina di minuti. L’ho ben distribuito su punte e lunghezze e ho pettinato a lungo la chioma con la Tangle Teezer Aqua Splash, che vi recensirò più in là, quando avrò terminato la collezione dei modelli. Come avrete immaginato quindi, i residui del balsamo portati dai dentini hanno toccato anche cute e radici. Ho tenuto i capelli strizzati in una T-Shirt in cotone per una mezz’oretta e poi ho asciugato i capelli con phon e Tangle Teezer Blow Styling subito prima di andare a dormire. Qui vi parlavo del modo migliore di asciugare i capelli secondo me. Già dopo l’asciugatura i capelli facevano swish, cioè erano leggeri e svolazzanti. Al risveglio i capelli erano davvero voluminosi, per quanto la mia pesante chioma sfiorante i fianchi permettesse. Invece d’essere schiacciate le radici ai lati della riga, mostravano movimento e almeno 1cm di rialzo concreto dalla testa. Sono meravigliata, e credo che spenderò quei buoni 10€ per avere questo balsamo.
  • Detergente delicato di Biofficina Toscana, in campioncino – che non riesco a linkare. Ho usato questo detergente per lavare il viso per qualche giorno. Innanzitutto devo dire che sul campioncino c’è scritto 8ml, ma il prodotto nella bustina era pochissimo – credo la bustina avesse capacità 8ml, ma il prodotto all’interno era veramente poco. Paradossalmente, al contrario della quantità, il profumo all’anice era potente, fresco e molto piacevole, assolutamente non irritante, non persistente sul viso. La pelle, dopo la detersione accompagnata da Konjac Sponge, è risultata opacizzata, non lucida, e l’aspetto era luminoso, non sgrassato all’eccesso. Mi piace molto questo prodotto e mi sento di consigliarlo, anche se non sono sicura che lo acquisterò, perché al momento ho in coda da testare alcuni altri detergenti viso.

 

Mi sento abbastanza soddisfatta di ciò che ho ricevuto, perché questa box è andata a completare la routine generale che tutti dovrebbero avere (shampoo, balsamo, detergente viso, crema viso, crema corpo), quindi spero che queste recensioni possano essere d’aiuto a chiunque si ritrovi col dubbio sull’acquisto a scatola chiusa di questi prodotti, e che l’iniziativa delle mystery box di Shop Salute possa essere estesa ad altri utenti e per altro tempo.

 

Concluse le review posso finalmente salutarvi,

Ringraziando vivamente Shop Salute per questa grande opportunità.

Spero di ritrovarvi nel prossimo articolo…

E vi lascio sorridere grazie a una foto chicca di Poldo.

Vi auguro di passare un sereno Capodanno! Ci rivediamo a gennaio!

2 comments

Fai conoscere la tua opinione!