Gyada Cosmetics & Navicella d’Avorio

Come avrete già capito dal titolo, in questo articolo vi spiego la mia esperienza con due prodotti che mi son stati inviati da Gyada Cosmetics, un nuovo brand nel campo della cosmesi ecobiologica.

Buongiorno al popolo! Tutto bene?

All’inizio del 2017 sono stata contattata da un referente di un brand nascente, Gyada Cosmetics, appunto, che mi propose, in quanto admin del gruppo FB a tema cura dei capelli Navicella d’Avorio, se poteva interessarci (visto che siamo diversi amministratori) una collaborazione con loro, al fine di promuovere le loro novità e di spargere la voce il più possibile tra i membri della nostra comunità. Ovviamente non ci siamo tirati indietro e, dopo qualche tempo, finalmente intorno al periodo di San Valentino, i nostri pacchetti erano giunti a destinazione: dritti dritti tra le nostre grinfie, in attesa di essere testati per la prima volta.

Qui l’unboxing.

Come dicevo (anche se ho sbagliato data nel video), Gyada Cosmetics ha aperto al pubblico in via ufficiale il giorno 15 febbraio 2017, presentando una linea di prodotti per capelli specifici per alcune problematiche particolari, come ad esempio il crespo, la disidratazione, i capelli pesanti e così via.

Fino ad ora i prodotti disponibili sono i seguenti.

  1. La maschera nutriente. 13,90€. INCI: Aqua, Aloe barbadensis leaf juice (*), Cetearyl alcohol, Cetyl alcohol, Glyceryl stearate, Cocos nucifera oil, Vitis vinifera seed oil, Sodium PCA, Sorbitol, Argania spinosa kernel oil (*), Butyrospermum parkii butter, Simmondsia chinensis seed oil, Guar hydroxypropyltrimonium chloride, Benzyl alcohol, Parfum, Glycerin, Xanthan gum, Tetrasodium glutamate diacetate, Sodium benzoate, Potassium sorbate, Citric acid, Panax ginseng extract, Arnica montana flower extract (*), Panthenol, Lavandula angustifolia oil, d-Limonene (*).
  2. La crema modellante ricci. 14,90€. INCI: Aqua, Aloe barbadensis leaf juice (*), Cetearyl al-cohol, Glycerin, Glyceryl stearate citrate, Linum usitatissimum oil (*), Vitis vinifera seed oil, Cetyl alcohol, Cocos nucifera oil, Argania spinosa kernel oil (*), Butyrospermum parkii butter, Guarhydroxypropyltrimonium chloride, Parfum, Benzyl alcohol, Olea europaea fruit oil, Tetrasodium glutamate diacetate, Sodium benzoate, Potassium sorbate, Glyceryl oleate, Simmondsia chinensis seed oil, Panthenol, Citric acid, Arctium lappa root extract (*), Arnica montana flower extract (*), Calendula officinalis flower extract (*).
  3. Spray anticrespo. 9,90€.  INCI: Aqua, Sodium PCA, Propanediol, Aloe barbadensis leaf juice (*), Glycerin, Parfum, Sodium benzoate, Potassium sorbate, Malva sylvestris leaf extract, Panthenol, Arctium lappa root extract (*), Arnica montana flower extract (*), Calendula officinalis flower extract (*), Citric acid.
  4. Spray volumizzante. 12,90€.  INCI: Aqua, Aloe barbadensis leaf juice (*), Glycerin, Parfum, Benzoic acid, Propanediol, Sodium benzoate, Potassium sorbate, Arnica montana flower extract (*), Arctium lappa root extract (*), Chamomilla recutita flower extract, Silica, Citric acid, Coffea arabica seed extract, Humulus lupulus extract, Malva sylvestris leaf extract, Panthenol, Eucalyptus globulus oil, Cysteine HCl, Tocopherol.
  5. Cristalli liquidi. 12, 90€. INCI: Linum usitatissimum oil (*), Prunus amygdalus dul-cis oil, Vitis vinifera seed oil, Parfum, Tocopheryl acetate, Panthenol, Argania spinosa kernel oil (*).

Per quanto riguarda la sottoscritta me stessa medesima… Ho ricevuto solamente gli spray Volumizzante e Anticrespo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Vi racconto la mia esperienza con questi prodotti.

Essendo usciti un mese e mezzo fa, ho avuto modo di provarli per TUTTI i lavaggi che ho fatto dal 14 febbraio fino ad ora. Li ho usati sempre dopo lo shampoo, seguendo questo procedimento di lavaggio classico e iniziando a usare gli spray subito dopo aver tenuto i capelli a lungo nel telo di cotone per far assorbire l’acqua in eccesso.

  • Spray Volumizzante. Indicazioni secondo i produttori: vaporizzare lo spray volumizzante sui capelli umidi e tamponati dopo lo shampoo, in particolare sul cuoio capelluto, procedendo con un leggero massaggio per favorire l’azione dei principi vegetali sulle radici. Se si desidera un maggiore effetto volumizzante, vaporizzare anche sulle lunghezze. È possibile utilizzare il prodotto anche su capelli asciutti, per rinnovarne e migliorarne l’effetto. Agitare bene prima dell’uso.

Qui il corretto modo per asciugare i capelli.

  • Spray Anticrespo. Indicazioni: vaporizzare lo spray anticrespo direttamente sui capelli asciutti o sulle mani e distribuire uniformemente, fino a ottenere l’effetto desiderato. E’ possibile utilizzare il prodotto anche su capelli umidi e tamponati, prima di procedere all’asciugatura. Agitare bene prima dell’uso.

 

Ecco, il risultato non è stato, propriamente, quello di una chioma voluminosa o con tutti i capelli a posto. Come avrete visto spesso infatti, i miei capelli sono molto lunghi e molto pesanti, quindi sulla testa sono abbastanza poco voluminosi, e soprattutto ho una problematica antipatica dei baby capelli – che hanno la sindrome di Peter Pan: non crescono mai – che restano sollevati per tutto il tempo che va da un lavaggio all’altro, dando quest’idea di spettinato anche quando, spettinato, non è.
Diciamo che subito dopo lo shampoo pensavo di non aver ottenuto nulla, né volume né disciplina, invece devo dire che nei giorni a seguire mi sono leggermente ricreduta. Per quanto riguarda il Volumizzante sul cuoio capelluto c’era da aspettarsi che non facesse miracoli nei confronti di capelli lunghi e grossi, però, per quanto riguarda l’Anticrespo sulle lunghezze mi sento di dire che ha effettivamente funzionato.

 

Nello specifico.

Questi due prodotti hanno lo stesso odore, a mio parere, (anche molto buono, un misto tra il fiorato e il fresco, anche se leggero, non fastidioso) e, se usassi uno dei due spray senza leggere l’etichetta, a occhi chiusi o al buio magari, non avrei praticamente idea della differenza: quando agitiamo il flacone per mescolare le particelle all’interno, la consistenza che percepiamo è proprio quella di un liquido, il contenuto si trova esattamente sotto forma di acqua.

Essi hanno anche quasi gli stessi ingredienti, anche se in ordine leggermente diverso. Acqua, aloe, glicerina, profumo, propanediol come solvente, sodium benzoato e potassio sorbato come conservanti molto in alto nell’inci (ho letto che molto spesso risultano allergizzanti), pantenolo che idrata e lucida agendo contro i danni del sole, acido citrico sicuramente per fare un’effetto risciacquo acido.  Poi estratto di malva, per le proprietà emollienti contro capelli crespi e secchi; arnica, usato per ripristinare elasticità e lenire infiammazioni; bardana maggiore, con proprietà contro i capelli grassi e che tendono a diradarsi. Ora analizziamo le differenze.

  • Spray Volumizzante, per capelli sottili. Nell’inci del Volumizzante, di diverso rispetto a quello dell’anticrespo, abbiamo: camomilla, lenitiva e lucidante; pianta del caffè, che stimola la crescita e ho notato che viene spesso usata nei prodotti volumizzanti; luppolo, rinforzante; olio di eucalipto, che dovrebbe agire contro l’eccessiva produzione di sebo. La malva, come dicevamo prima, che dovrebbe contrastare l’effetto aureola, ovvero il rischio che i capelli più leggeri si sollevassero con l’azione volumizzante di questo prodotto, si trova molto giù nell’inci.
  • Spray Anticrespo, per tutti i tipi di capelli. L’unico ingrediente che distingue questo spray dal precedente è l’estratto di calendula, nota a tutti per le proprietà idratanti, lucidanti, per rendere i capelli setosi e contrastare il sebo in eccesso. La malva, di cui abbiamo già parlato e che dovrebbe essere l’ingrediente CLOU del prodotto, si trova a metà dell’inci.

    Foto scattata dopo il primo utilizzo.

Ero molto scettica a proposito di questi due spray, sia per quanto riguarda gli effetti che per quanto riguardava l’inci a primo impatto. Anche dopo essermi informata a proposito dell’inci sono rimasta dubbiosa, perché analizzando gli ingredienti si concretizzano i motivi per cui non credevo alle loro promesse. Non si tratta di prodotti “curativi” come potrebbero essere ad esempio un balsamo, una maschera, un leave in, che si prefissano l’obiettivo di idratare, ridurre il crespo, proteggere: sono prodotti che, in poche parole, si spruzzano su una superficie e tentano di mantenere leggeri e sollevati i capelli per quanto riguarda il volumizzante, e “attaccano” i capelli tra loro per l’anticrespo.

Foto scattata su capelli puliti su cui sono stati usati i due spray di Gyada Cosmetics.

Sono abbastanza combattuta su questa recensione. Ho cercato di usare a lungo i due spray prima di scriverla proprio perché non mi andava di rilasciarvi un’opinione insulsa, omologata e uniformata alle rose e fiori che questo mondo di reviewer spesso presenta. Io non ritengo questi due prodotti indispensabili: ho l’impressione che, usandoli o non usandoli, non ci sia differenza.

… E poi mi domando come sia possibile che due prodotti con un fine così “opposto” (il Volumizzante deve mantenere i capelli su, l’Anticrespo li deve mantenere giù), possano avere gli stessi ingredienti. Non lo so, forse appaio severa nei confronti di Gyada, ma vi assicuro che sono molto combattuta, e questo mi dispiace.

Tiriamo le somme: non penso che questi due prodotti siano differenti tra loro, non sono indispensabili e hanno un prezzo sproporzionato all’effetto che regalano. Tutto questo SECONDO ME.

Se dovessi scegliere tra questi due un preferito, senza dubbio sceglierei l’Anticrespo. Forse perché il Volumizzante è destinato a capelli sottili, i miei sono tutto fuorché sottili. L’Anticrespo, quando lo passi sui capelli appena asciutti o comunque leggermente disordinati, effettivamente li tiene giù. Credo sia per il fatto che, bagnandoli, li rende un po’ più pesanti.

 

E insomma, nonostante la recensione non esattamente positiva, sono contenta di aver preso parte a questo progetto di Gyada Cosmetics, che mi ha permesso di testare in anticipo rispetto ai normali utenti della rete questi spray. Non ho sentito la necessità di pubblicare subito la review sul mio blog perché in tre giorni dal lancio dei prodotti è subito stato dichiarato lo stato di SOLD OUT.

 

Ringrazio nuovamente il referente che ha trattato il nostro caso e mi offro volontaria nel caso in cui vengano lanciate delle novità in futuro. Sono sempre disponibile!

Grazie a voi per aver fatto riferimento a me per la vostra ricerca di opinioni,

E spero di rivedervi alla prossima! Ciao!